Prima Squadra, Galli chiude i giochi contro l’Alassio e inietta fiducia: “Possiamo fare bene”

La vittoria di domenica scorsa, nello spareggio salvezza contro l’Alassio, ha regalato sicuramente una buona dose di autostima al Finale.

Contro le vespe si è vista una squadra brillante, protagonista di un gran primo tempo e capace di resistere al forcing degli ospiti ipotecando nei minuti finali il risultato sul  3-1 con la prima rete in carriera per Daniele Galli, un contributo importante per il raggiungimento dei tre punti: “Sono felicissimo – dice entusiasta il centrale classe ’99 – soprattutto perché è arrivato in un momento complicato della partita: eravamo in 10 e stavamo soffrendo gli attacchi dell’Alassio. Il primo goal è sempre indimenticabile e spero di aver ripagato la fiducia del mister visto che mi ha fatto entrare a partita in corso, ma l’importante è stato portare a casa i 3 punti che ci portano fuori dalla zona playout”.

I giallorossoblu sono in una fase di crescita e, nonostante il passivo pesante di Albenga, le ultime prestazioni sono una prova di come si stia cementando sempre di più l’ossatura della squadra: “Siamo in un bel momento, il gruppo sta bene e c’è armonia fra noi – confida Galli – stiamo lavorando con costanza cercando di mettere in pratica quello che ci dice il mister, non è sempre facile, ma facciamo del nostro meglio e questo si vede domenica dopo domenica. Dobbiamo sfruttare questo momento positivo per prendere fiducia e i risultati arriveranno”.

Questo è il secondo anno in giallorossoblu per l’ex ceramista, che è cresciuto notevolmente durante la scorsa stagione e ha voluto proseguire alla corte di mister Buttu il suo percorso: “Ho scelto di rimanere in primis per la squadra, l’anno scorso mi sono trovato benissimo sia con i più ‘vecchi’ che con i giovani e quest’anno non è da meno: siamo un gruppo giovane e il progetto della società e del mister di seguire una linea verde è stato interessante fin dall’inizio. Possiamo fare bene e ne abbiamo le capacità, dobbiamo dimostrarlo settimana dopo settimana lavorando duro e mantenendo l’umiltà che ci ha contraddistinti fino ad ora”.