Prima Squadra, al “De Vincenzi” la riprende Odasso e il Finale fa suo il derby: “La volontà e la determinazione hanno fatto la differenza”

Le vittorie fanno sempre gioire ma un derby vinto ha un sapore particolare, specialmente se l’obiettivo di entrambe le compagini è comune. Il 2-1 del “De Vincenzi” lancia segnali molto positivi, come ad esempio la forte presenza di quello “spirito del Finale”, nominato spesso da mister Buttu. Il pareggio di De Benedetti ha dato il via alla rimonta, completata dalla rete decisiva di Tommaso Odasso, che ha di fatto regalato i tre punti ai giallorossoblu.

Il centrocampista ex genoa analizza la gara partendo da una considerazione sulla formazione di mister Pisano: “Abbiamo affrontato una squadra composta da valori e giocatori importanti. Sapevamo l’importanza della gara, non solo in quanto si trattasse di un derby ma soprattutto in ottica salvezza. Il primo tempo abbiamo fatto un’ottima partita riuscendo a ribaltare l’iniziale vantaggio di Baracco, siamo stati attenti, determinati e abbiamo messo in pratica ciò che il mister ci ha chiesto di fare – racconta Odasso – nel secondo tempo è venuta fuori la voglia di rivalsa del Pietra che ha provato in tutti i modi a ristabilire il pareggio, ma vorrei sottolineare l’ottima fase difensiva di tutta la squadra, a partire dagli attaccanti, e la nostra voglia di portare a casa i 3 punti: la volontà e la determinazione hanno fatto la differenza”.

Fase di crescita per i ragazzi di mister Buttu, due vittorie consecutive in trasferta e classifica che via via si sta accorciando sempre di più: “La squadra è in salute, abbiamo recuperato qualche giocatore importante per noi come Vittori, e non ci resta che pensare partita per partita. Dobbiamo continuare con questo atteggiamento per allungare la nostra striscia positiva e fare più punti possibili nelle partite che rimangono. La lotta per la salvezza è aperta, noi dobbiamo pensare solo a noi stessi e al nostro percorso, allenandoci duramente giorno dopo giorno”.

Segnare in un derby è una sensazione particolare e, visto che già all’andata era entrato nel tabellino dei marcatori nel 3-2 del Borel, Odasso sembra ormai conoscerla: “È stata una grande emozione, sia per come avvenuto ma soprattutto per l’importanza che ha avuto per la squadra. La mia felicità più grande è la vittoria della squadra e i 3 punti conquistati. Vorrei dedicare questo gol a tutta la mia famiglia che non è potuta esserci, alla squadra perche siamo un gruppo straordinario e mi trovo davvero bene con loro. La dedica speciale, per la quale ho alzato le braccia al cielo, è per Pino Mammana, papà di Alessandro, ragazzo speciale e grande amico di mio fratello Gianmarco”.