“Buttu vede, Vittori rilancia”

In ogni squadra c’è sempre bisogno di qualche giocatore esperto, che conosca l’ambiente e la categoria e il Finale ne ha trovato uno in Youri Vittori. Al quinto anno alla guida dell’attacco finalese, il classe ’97 ha indossato la fascia da capitano durante l’amichevole contro gli striscioni: “É stata una bella sensazione ma per ora penso solamente a lavorare per fare bene in questa stagione, poi se dovessi riaverla al braccio ne sarei onorato.”

Lo scorso anno è stato il miglior realizzatore della squadra, con 12 goal in campionato, ed è già andato a segno nell’amichevole contro il Savona: “Sono contento del mio goal, ma ancor di più per quello che abbiamo fatto come squadra. È stata una bella partita, ci siamo comportati bene facendo quello che ci ha chiesto il mister e abbiamo tenuto testa ad una squadra molto forte.” – dice il centravanti savonese – “ Non ci conosciamo ancora tanto bene ma, con il tempo, sono certo che troveremo la giusta intesa, perché una virtù fondamentale di una squadra vincente, oltre alla qualità dei singoli, è quella di essere un gruppo unito. “

Il ritorno di Buttu ha fatto felici molte persone nell’ambiente giallorosso, compreso lo stesso Vittori: “Mi fa davvero piacere che il mister sia tornato, lo stimo molto e sono sicuro che con lui potremo fare bene, visto il grande entusiasmo che porta sempre. Il suo modo di lavorare rende possibile ogni risultato, bisogna sempre dare il massimo e darci dentro ogni allenamento con grande spirito di sacrificio. Con Buttu è così, devi sempre stare sul pezzo e non mollare mai, questo è lo spirito del Finale.”

Domenica prossima Vittori e compagni saranno impegnati in Coppa Italia contro i gialloblu della Cairese, nella prima gara ufficiale della stagione: “Non so come sia la Cairese ma credo che, come l’anno scorso, sia un avversario difficile da superare. La Coppa è sempre molto impegnativa, averla vinta l’anno scorso non conta, anzi confermarsi sarà ancor più arduo, quindi lavoreremo in settimana per cercare di vincere già da domenica.”