Allievi 2004, Costantino mette in guardia: “Servirà tanta concentrazione”

Il pareggio casalingo contro il Genova Calcio ha contribuito ad allungare la serie positiva degli Allievi 2004, ancora imbattutti e secondi in campionato a pari merito proprio con i genovesi.

Domenica non è stata però una partita entusiasmante e Lorenzo Costantino, tra i protagonisti in positivo, si esprime così: “Ci siamo allenati bene in settimana ma non è bastato per vincere. Sapevamo che si trattava di una squadra molto fisica, aggressiva e che sapeva giocare la palla discretamente. Nel primo tempo abbiamo creato diverse occasioni -racconta Costantino- ma abbiamo mancato l’ultimo passaggio per andare in porta; nella seconda frazione di gioco abbiamo preso le misure e, nonostante delle ripartenze avversarie, abbiamo tenuto molto bene”.

Saranno due trasferte i prossimi impegni per i ragazzi di mister Porzio: Legino e Ospedaletti: “A Legino ci aspetterà una squadra molto dura ma alla nostra portata e cercheremo di portare a casa il massimo. A Ospedaletti sarà una gara contro un ambiente a noi praticamente sconosciuto, ma di certo non facile e soprattutto da non sottovalutare -mette in guardia Costantino- Sono convinto che faremo una bella figura in entrambi gli incontri, servirà tanta concentrazione”.

Costantino è tornato in giallorossoblu dopo un’esperienza assai formativa nei nazionali con l’Albisola: “Nonostante non abbiamo ottenuto grandi risultati, giocare in un campionato nazionale è stata una bellissima avventura!” Oltre ad essere un buon giocatore, Lorenzo è anche uno dei più carismatici del gruppo: “Cercherò di aiutare i miei compagni sostenendoli sia sul campo e sia fuori dal campo. Ciò che mi ha spinto a tornare è stata soprattutto l’atmosfera familiare che ho trovato in questa società, oltre alla grande voglia di vincere che spinge ognuno di noi a fare meglio”.