Allievi 2003, la sconfitta col Ceriale fa suonare il campanello d’allarme a mister Intili: “Qui non si viene per passeggiare”

Non è stato dei migliori l’avvio degli Allievi 2003: tre sconfitte consecutive in un campionato difficile e conoscendo i nostri ragazzi, che non sono inferiori a nessuno qualitativamente parlando, le aspettative iniziali erano altre.

Ovviamente siamo soltanto alla terza giornata, il campionato è lungo e siamo sicuri che i risultati arriveranno, ma serve spirito di squadra e dedizione. Questo è quello da cui mister Intili è partito per analizzare la pesante sconfitta contro il Ceriale per 1-5: ”Oggi c’è davvero poco da dire, abbiamo fatto una brutta gara ma non solo sul piano del gioco, che qualche volta ci può stare, abbiamo sbagliato soprattutto l’atteggiamento. Così non va bene – avverte il tecnico borghettino – qui non si viene a fare passeggiate, gli allenamenti sono importanti e io voglio sempre la massima partecipazione, se non ci si allena si sta a casa. Questi ragazzi sono bravi e di valore, ma bisogna mettersi tutti sullo stesso piano e farsi un esame di coscienza: il calcio è uno sport di squadra e domenica non l’ho vista”.

Per concludere Intili fa un plauso ai “ragazzi terribili” di mister Savona: ”Sono una bellissima squadra e ben allenata, l’anno scorso hanno emozionato tutti gli appassionati del calcio giovanile in zona quindi mi auguro che facciano un altro bel campionato. Prendiamo loro come punto di riferimento e lavoriamo per tirare fuori tutto il nostro potenziale, io credo nei miei ragazzi”.